POZZUOLI – Scoppia la polemica attorno alla festa di Carnevale organizzata per venerdì 1 marzo dal comune di Pozzuoli e riservata agli studenti delle scuole elementari della città. Ad alzare il “polverone” ci ha pensato il consigliere di opposizione di “Pozzuoli Ora” Raffaele Postiglione che accusa l’amministrazione comunale di “non dare a tutti gli studenti la possibilità a partecipare all’evento”. A detta di Postiglione la discrezionalità data ai dirigenti scolastici di scegliere i piccoli partecipanti precluderebbe l’evento alla stragrande maggioranza dei bambini.

Raffaele Postiglione

L’ACCUSA – «L’amministrazione si vanta di aver coinvolto tutte le scuole, ma molti plessi non parteciperanno all’iniziativa. In che modo siano stati scelti i “fortunati” non si sa, -afferma il consigliere- ma resta una scelta assurda creare un momento dedicato ai più piccoli e non dare a tutti la possibilità di viverlo. Come Amministrazione ed Ente organizzatore non avrei consentito agli Istituti di scegliere. In caso contrario avrei rotto la collaborazione e organizzato l’evento in un giorno festivo dando la possibilità a tutti di partecipare».

Anna Attore

LA REPLICA – Dal canto suo non ci sta l’assessore alla Pubblica Istruzione Anna Maria Attore che smonta le accuse del consigliere e controbatte «La festa è aperta a tutti e non abbiamo imposto nessun limite – afferma Attore- le scuole che non parteciperanno saranno impegnate in manifestazioni organizzate autonomamente. Da parte nostra c’è la massima disponibilità a mettere tutti nelle condizioni di venire in piazza. Nemmeno sul numero di ragazzi da trasportare con i nostri mezzi abbiamo messo un limite tanto è vero che ci saranno 14 pullman che faranno spola tra le scuole per portare gli studenti alla festa. Di numeri non abbiamo mai parlato se non per chiedere almeno un minimo di partecipanti. La scelta è ricaduta sul venerdì perché il sabato e la domenica le scuole sono chiuse e volevamo dare la possibilità di partecipare anche a chi non ha potuto prendere parte al presepe vivente organizzato al Rione Terra. La festa è dei bambini e li vogliamo tutti in piazza».

LA FESTA – L’evento è in programma dalle 10 alle 13 in piazza della Repubblica, dove ad attendere i piccoli scolari ci saranno animatori, trampolieri, giocolieri, sputafuoco e mascotte travestite da noti personaggi dei fumetti. Nel corso della mattinata sono previsti anche spettacoli di marionette e bolle di sapone giganti.