BACOLI – Dopo un’attesa durata 19 anni, il Canoa Club Napoli torna a vincere. Merito della juniores che ha conquistato lo scudetto dopo un’appassionante due giorni di gare disputate nel Lago Miseno.

I CAMPIONI D'ITALIA: SILVIA ESPOSITO, DAVIDE CAPUANO, ANDREA COSTAGLIOLA, FABRIZIO MASSA, MICHELE SCOTTO DI PERTA, LORENZO LOOZ, DARIO CORINI, CIRO LUCCI

SETTE SU SETTE – Un’avventura cavalcante che ha visto i ragazzi di mister Carannante battere tutti gli avversari. Sette vittorie su sette incontri disputati. La finale con la Canottieri Pisa è stata l’apoteosi di un trionfo tanto atteso dalla troupe flegrea.

LA FINALE – E’ stata sicuramente la partita più difficile, l’unica che ha messo in discussione, seppur per pochi minuti, lo strapotere dei ragazzi flegrei. Alla fine del primo tempi i toscani del Canottieri Pisa erano avanti per 3-2. Ma i ragazzi, guidati dal capitano Fabrizio Massa operavano il sorpasso decisivo già nei primi minuti della ripresa, portando a termine vittoriosamente per 6-4 una gara molto tesa ed emozionante. Più tonica, sia fisicamente che mentalmente, più pronta a giocarsi tutto. Una determinazione che ha fatto la differenza anche nel conclusivo confronto diretto con Pisa. Il premio di capocannoniere è andato al capitano Fabrizio Massa.

LE REAZIONI – ‘’Dopo 19 anni – si rallegra Carannante – siamo tornati a vincere e con non poche difficoltà, sia per gli avversari sempre fortissimi sia per il percorso molto lungo che abbiamo dovuto affrontare con questi ragazzi. Per questo tutti sono stati molto, molto bravi. E’ una fortuna avere un gruppo di 8 ragazzi che hanno sempre dato la loro disponibilità per tutto l’anno nonostante i tanti problemi personali che ciascuno di loro sicuramente ha’’.

SUCCESSONE – Grande entusiasmo tra il pubblico ( almeno duecento per la finale)  accorso sulle sponde del Lago Miseno, che dopo tanti anni di buio e degrado, torna a splendere grazie alla vittoria del Canoa Club Napoli.

RISONANZA MEDIATICA – I campioni d’Italia saranno ospiti questa sera della trasmissione “Goal di notte”, condotta da Michele Plastino e che andrà in onda alle 20.50 su Canale 21.

AMMINISTRAZIONE ASSENTE – Evidentemente tutti impegnati per la gara di off-shore a Baia, ma nessun “amministratore” si è degnato a rendere onore ai ragazzi – neanche al momento della premiazione -.  E’  pur sempre  un titolo italiano portato a casa. L’unica nota dolente di una manifestazione riuscita bene e che ha visto trionfare il team bacolese.

ENZO LUCCI
[email protected]