di Gennaro Del Giudice

Pozzuoli (foto web)
Pozzuoli dall’alto (foto web)

CAMPI FLEGREI – Centinaia di posti di lavoro a rischio nei Campi Flegrei. E’ l’SOS che arriva da “Federalberghi-Campi Flegrei” attraverso il vice presidente Gennaro Martusciello, che mette in guardia sui pericoli legati all’approvazione della legge di stabilità 2015  e le ripercussioni sull’intero settore alberghiero-ristorativo a causa della cancellazione degli sgravi fiscali per le assunzioni. Una misura che fino ad oggi ha rappresentato un toccasana per le aziende facendo registrare –secondo dati di Federalberghi – negli ultimi 3-4 anni 400-500 assunzioni a tempo indeterminato nei soli 4 comuni flegrei. «Se venisse approvata la nuova legge di stabilità ci sarebbero forti ripercussioni nel Sud e in particolar modo nei Campi Flegrei. – spiega Martusciello – Purtroppo abbiamo un governo del Nord che poco rappresenta il Meridione. La legge 407 oggi dà sgravi fiscali per le assunzioni, abolirla rappresenterebbe un grave pericolo per l’intero indotto».

 

Gennaro Martusciello, vice presidente Federalberghi
Gennaro Martusciello, vice presidente Federalberghi

I PERICOLI –  A far paura è la prima bozza della legge di Stabilità 2015, nella versione approvata dal Senato e non definitiva, in cui è prevista la soppressione degli sgravi contributivi della Legge 407/1990, l’incentivo per le assunzioni più utilizzato dai datori di lavoro negli ultimi 24 anni, uno sgravio contributivo che nel Mezzogiorno è del 100% e che oggi è vista come una possibilità di assunzione di giovani con almeno 24 mesi di disoccupazione. Inoltre le nuove agevolazioni previste dalla nuova legge di stabilità saranno in vigore da gennaio 2015 a dicembre 2015, mentre dal 2016 non ci sarà nessun sgravio contributivo per assunzioni a tempo indeterminato.

 

L’SOS – Dunque a partire dal 1 gennaio 2016 non ci saranno sgravi contributi per le assunzioni a tempo indeterminato, mentre i benefici della legge 407/1990 saranno definitivamente soppressi. «Possiamo mai abolire una legge che in 24 anni permette di mantenere l’occupazione nel settore? I rischi sono il blocco delle assunzioni a tempo indeterminato e imprenditori costretti a rincorrere a contratti più leggeri. Da imprenditore ho paura che dal primo gennaio 2015 ci sarà confusione perché non si avranno certezze sul futuro e quindi non potrà esserci programmazione. Questa è una legge balorda se prendiamo in considerazione che le nuove misure contenute nella legge non saranno applicabili per coloro che hanno usufruito precedentemente della 407, e ciò è una vera e propria discriminazione». Quanto allo sviluppo turistico-ricettivo di Pozzuoli e i Campi Flegrei, Martusciello è chiaro: «Non siamo Sorrento, noi puntiamo ad avere un turismo de-stagionalizzato perché i turisti da noi devono venire sempre. Stiamo lavorando tutti insieme per far si che ciò accada: è cambiato molto negli ultimi anni, insieme possiamo lanciare un messaggio di unità e promuovendo il brand Campi Flegrei».