I controlli della Polfer aumentano

 NAPOLI – Una vera gang composta da cinque persone ha rapinato un giovane universitario che viaggiava sulla metropolitana di Napoli. E’ successo ieri alle ore 12, all’arrivo alla stazione di Campi Flegrei lo studente ha riferito l’accaduto alla polizia Ferroviaria che ha fatto scattare le indagini.

TRE ARRESTI– Grazie alle descrizioni fornite dalla vittima e grazie all’intervento di un poliziotto a bordo della sua moto e libero dal servizio, sono stati catturati nel pomeriggio, in via Diocleziano, tre dei cinque malviventi tra cui una donna. I tre rapinatori sono stati poi identificati come autori di un’altra rapina avvenuta lo scorso 29 giugno, a riconoscerli due testimoni. Sono dunque scattate le manette per Giorgio De Simone di 23 anni, Pasquale Costabile di 18 anni e Concetta Stringile di 20 anni, arrestati per rapina aggravata in concorso. Continuano le ricerche per catturare gli altri due componenti della banda.

AUMENTO DEI CRIMINI IN TRENO – Il fatto di ieri è solo l’ultimo episodio di una lunga lista di rapine compiute a bordo di treni e, in particolare, in metropolitane. Spesso commesse da gruppi di 4 – 5 persone che accerchiano il malcapitato di turno, in genere ragazzini, e sotto minaccia si fanno consegnare tutto ciò che hanno, con particolare predilezione per gli smartphone di ultima generazione, molto costosi e, quindi, appetibili da parte dei rapinatori. Un modus operandi violento e ripetitivo che crea notevole allarme sociale. Per osteggiare tale ondata criminale l’ufficio di polizia, diretto dal vice questore Stefano Valletta, con la collaborazione del responsabile del Posto Polfer di Campi Flegrei, ispettore capo Michele La Marca, ha organizzato un articolato servizio teso a prevenire e reprimere tali atti delittuosi.

VIOLETTA LUONGO