Basterà il manto del Chiovato per rivedere l'esultanza di Letizia?

POZZUOLI – Zero alibi: vincere e possibilmente convincere. Sabato al Chiovato di Bacoli la Poteolana ospita il derelitto Potenza ultimo in classifica in a soli 9 punti, che attende solo in verdetto matematico che ne sancirà la retrocessione in Eccellenza. Si gioca al Chiovato perché ormai il Conte è un terreno talmente rovinato da essere addirittura ostile a chi vuole esprimere gioco e provare a vincere le gare. Nessun alibi quindi sia per l’avversario che si ha di fronte sia per il terreno di gioco.

QUI PUTEOLANA – Per sabato, esclusi il lungodegente Di Domenico ed i sospesi Ciccarelli e Borrelli Sorrentino dovrebbe avere tutti gli uomini a disposizione, anche Signore potrebbe essere della partita, proprio grazie al manto del Chiovato che permetterebbe di rischiare il pilastro della difesa granata. Sabato ad oltre 100 giorni dall’ultima vittoria casalinga, fu l’8 dicembre contro il Campania, il ritorno alla vittoria tra le mura amiche, sebbene si giochi al Chiovato, è un imperativo al quale la troupe di Sorrentino non può sottrarsi. Un digiuno di vittoria ma anche una sterilità di gol, infatti da quella partita contro il Campania la Puteolana è andata a segno sole tre volte, Loiacono nel pareggio con il Monsopolis e Letizia e Napolitano nella sconfitta contro il Gladiator, poi 0 reti nella sconfitta contro il l’Ischia e nei pareggi contro Brindisi, Taranto e Battipagliese, troppo poco per una squadra che vuole salvarsi senza passare dai play out. Il “tavolo da biliardo” rappresentato dal manto del Chiovato potrebbe essere l’arma in più per la velocità di Letizia e Napolitano.

IL CASO BRINDISI – Intanto nel girone H a tenere banco è il “caso Brindisi”. I pugliesi attualmente sono a quota 33 con quattro lunghezze di vantaggio sui granata ma presto potrebbero trovarsi alle spalle dei “Diavoli Rossi”. I giocatori del Brindisi hanno fatto sapere che domenica non scenderanno in campo contro il Foggia, alla base della decisione è la probabile penalizzazione che a breve arriverà come una scure sui pugliesi una penalizzazione che renderebbe in pratica nulli gli sforzi dei giocatori per arrivare alla salvezza. Secondo i calciatori pugliesi la società non avrebbe fatto nulla per evitare la mannaia del giudice sportivo, infatti sono ancora aperte le vertenze con i giocatori della passata stagione, vertenze che secondo indiscrezioni potrebbero portare una penalizzazione tale da sancire la retrocessione dei pugliesi. Penalizzazione, retrocessione e radiazione sembrano ormai scontate per i brindisini, cosa che regalerebbe con un piccolo sforzo la salvezza ai granata, che se dovessero arrivare quintultimi si troverebbero a fare i play out verosimilmente contro i brindisini che sarebbero quasi una vittima sacrificale. La Puteolana però deve dimostrare sin da sabato di meritare la salvezza sul campo, pensando a mettere a segno più punti possibili evitando comunque i play out.

ANGELO GRECO