Pietro Pastore si sblocca ed acciuffa il Taranto dopo il novantesimo

POZZUOLI – Non si arresta il momento positivo della Puteolana che oltre il novantesimo raggiunge il Taranto con Pastore e regala a Potenza il quarto risultato utile in altrettante gare sulla panchina dei “Diavoli Rossi”. Quella tra i granata ed i pugliesi è stata la classica gara al cardiopalma, con l Puteolana subito vantaggio con un colpo di testa di Fioretti, raggiunti poi da Ciarcià sempre di testa nel cuore della prima frazione. Nella ripresa i granata hanno l’occasione di passare con Siciliano che sbaglia un calcio di rigore al 60′, mentre per il Taranto a 5′ dal termine Molinari non sbaglia il penalty del vantaggio. Sembrava tutto perso i granata che però proprio nell’ultimo minuto di recupero acciuffano il pari on il primo gol in granata di Pastore.

POTENZA – Soddisfatto a metà a fine gara mister Potenza, che in settimana aveva definito la gara contro i pugliesi una sorta di esame di maturità «In settimana abbiamo studiato ma abbiamo balbettato all’esame ma oggi siamo stati rimandati – esordisce il tecnico granata – abbiamo concesso un tempo al Taranto e noi non possiamo concedere nemmeno un minuto a nessuna squadra. Il risultato credo sia giusto, nella ripresa abbiamo avuto la possibilità di andare noi in vantaggio su rigore invece sono stati loro a passare, bravi noi a non abbatterci.  Sono contento del fatto che siamo una squadra che non smette mai di credere, cosa che predico da quando sono arrivato a Pozzuoli. Guai domenica a sottovalutare il Nardò». La Puteolana si gode il suo buon momento, conscia che si deve ancora lavorare per assestarsi nelle zone tranquille della classifica.

ANGELO GRECO