Achille Andreozzi,l'autore del momentaneo pareggio della Puteolana (foto Web)

POZZUOLI – Marca male per la Puteolana 1909 che perde 1-3 con il Sant’Arpino. I granata di Toiano lasciano le penne al Giarrusso di Quarto, nella quarta giornata del girone A di Promozione. Alla stregua dei cugini del Rione Terra di Sergio Di Bonito, la Puteolana 1909 gioca la sua gara interna nell’impianto comunale, in sintetico, perchè anche quest’anno, è stata effettuata la rizollatura del terreno di gioco del “Domenico Conte” di Pozzuoli, tra la fine di settembre e l’inizio di di ottobre. Il primo tempo si conclude sull’1-1, grazie ad Andreozzi, che su rigore, risponde al gol ospite. Nella ripresa la “1909” cerca con impeto di ribaltare, ma paga il nervosismo generale e becca l’uno-due micidiale, che taglia le gambe a Nicola Mangiapia e company.

PER LA PUTEOLANA 1909 E’ LA SECONDA SCONFITTA – consecutiva in campionato, dopo il tonfo di Miano, la terza in complessivo considerando il ko di misura a Torre Annunziata contro il quotato Savoia, team d’Eccellenza. Il direttore sportivo Carmine Ennio e il tecnico Peppe Perna ora sono chiamati a fare quadrato con squadra, ambiente e società, per ritrovare la strada maestra in chiave salvezza perchè, nonostante i proclami estivi, la Puteolana 1909 per risorse e programmi deve solo guardare a valorizzare i virgulti del suo vivaio, e soprattutto centrare la permanenza senza patemi d’animo al più presto possibile. Dalla sede di Toiano comunque vogliono correre ai ripari, così il presidente onorario Vincenzo Sedia, vuole consegnare ad Ennio e Perna il centravanti d’esperienza Ciro Monaco. L’ex Savoia e Boys Caivanese, da settimane attende una chiamata da parte del duo Fiore e Sedia, che puntano a prelevare altri rinforzi, dopo il “colpo” Andreozzi.

REDAZIONE