di Gennaro Volpe

Nonostante la sconfitta i granata sono andati sotto la "curva"

POZZUOLI –  Si interrompe a dieci, la striscia di risultati utili consecutivi per la Puteolana di mister Potenza. Ad avere la meglio sui padroni di casa, nel derby di giornata, è la Turris che si impone al “Conte” con il risultato di 2 a 1. Il tecnico napoletano, che torna in panchina dopo aver scontato la giornata di squalifica, deve fare a meno di Despucches, alle prese con un problema alla cavaglia, e di Salvati e Siciliano assenti per squalifica. Il modulo di inizio gara è un 4-4-2 con Alcolino tra i pali, Carezza e D’Ascia sugli esterni di difesa e Russo ed Imbriaco, preferito a Signore, al centro della difesa. A centrocampo Napolitano affianca Visciano, mentre Fioretti e Manco agiscono sulle fasce. In attacco Pignalosa fa coppia con il rientrante Pastore.

 

LA GARA – I primi venti minuti di gioco sono privi di emozioni su entrambe le sponde, con le due squadre che cercano il momento giusto per offendere. A ridosso della mezz’ora ci pensano prima Manco dalla distanza, e poi Pastore con un tiro da dentro l’area di rigore ha dare un po’ di vivacità all’incontro. Ma a passare in vantaggio, poco dopo, è la Turris. Grezio ottimamente imbeccato da un compagno, trafigge Alcolino con un forte tiro da dentro l’area di rigore. Allo scadere della prima frazione di gioco, Pastore su un pregevole assist di Manco sfiora di poco la rete del pareggio. Ad inizio ripresa è la Turris a rendersi pericolosa, con Alcolino che sventa in maniera prodigiosa una conclusione a colpo sicuro di un’inesauribile Grezio. Turris che sembra essere in pieno controllo del match fino a quando mister Potenza, a metà ripresa, rischia il tutto per tutto inserendo una punta, Foggia, al posto di un difensore, Imbriaco. Con le tre punte in avanti, la difesa dei corallini incontra le prime difficoltà, che tramutano poi al 64’ nel pareggio granata. Pignalosa su un rimbalzo è lesto a realizzare la sua prima rete in maglia granata. Con la rete del pareggio, la gara sembra girare a favore dei granata che, nel giro di dieci minuti tra il settantesimo e l’ottantesimo, sprecano due ghiotte occasioni per portarsi in vantaggio. All’83’ su una rocambolesca azione da calcio d’angolo, susseguente ad un intervento di Alcolino, arriva il 2 a 1 per la formazione di Torre del Greco, firmato da Mannone. Negli ultimi minuti, la Puteolana prova a cercare la rete del pareggio ma i corallini non demordono portando a casa tre punti fondamentali.

 

I PROSSIMI IMPEGNI – La Puteolana nel prossimo turno sarà impegnata nell’ostica trasferta di Brindisi che concluderà il girone d’andata. Alla ripresa del campionato, dopo le festività natalizie, i granata saranno attesi da una nuova gara fuori casa contro il San Severo a cui seguiranno poi due impegni casalinghi con Francavilla e Grottaglie, gare queste in cui granata dovranno riprendere la buona strada intrapresa prima della sconfitta odierna.

 

DE STEFANO– A fine gara è il vice allenatore Antonio De Stefano a rilasciare le dichiarazioni. «Fa male perdere dopo dieci risultati utili consecutivi – sottolinea De Stefano –  È stato un primo tempo combattuto da ambo i lati dove loro sull’unica vera occasione ci hanno fatto gol. Siamo andati nello spogliatoio, dicendo ai ragazzi che la partita sarebbe potuta girare con un episodio, che poi c’è stato. Dopo il gol potevamo vincere noi come potevano vincere loro. Alla fine loro sono stati bravi su una disattenzione nostra su calcio d’angolo. Da lunedì ci rimboccheremo le maniche e penseremo alla trasferta di Brindisi». conclude l’allenatore in seconda dei “Diavoli Rossi”.