Il DS Carmine Ennio (a sx) con il mister Tiziano Montefusco

POZZUOLI– Tra le flegree impegnate nel girone B del campionato di Promozione, a distanza di quasi una settimana dalla sconfitta beffarda per mano del Procida, al culmine di un match incredibilmente dominato sul piano del gioco, sfida in trasferta per il Rione Terra atteso dal Plajanum: si gioca domani (sabato 18 gennaio) ore 14.30 al Landieri di Scampia. I puteolani sono chiamati a riscattare l’immeritato k.o. per alimentare il sogno playoff, dall’altra parte il Plajanum è invece a caccia di punti per tirarsi fuori dalla zona rossa della classifica.

LE PAROLE DEL DS ENNIO – A poche ore dalla sfida è il DS dei flegrei, Carmine Ennio, a fare il punto della situazione: “Dopo un inizio di campionato che ci ha visto protagonisti, abbiamo avuto una fase calante verso la fine del girone di andata ma superata con la vittoria con il San Sebastiano. Il mercato di riparazione di dicembre, tra entrate ed uscite, ci ha permesso di allungare la rosa sia con giocatori duttili ed esperti ma anche under di prospettiva che permettono al nostro mister di avere più soluzioni. – continua Ennio – l’ultima partita è un po’ lo specchio del nostro campionato giocato sinora. Giochiamo un calcio che difficilmente si vede in queste categorie, merito di mister Montefusco e dei ragazzi. Con il Procida addirittura per novantacinque minuti abbiamo fatto noi la partita ma siamo stati beffati senza poi riuscire a rimediare. Dobbiamo lavorare su questo aspetto, essere magari più cinici e scaltri. Siamo stati sfortunati e quindi siamo chiamati a reagire subito: domani il Plajanum è l’ennesima prova di maturità. Non sarà facile, come tutte le partite da qui alla fine in un campionato molto equilibrato, senza squadre cuscinetto, ed anche imprevedibile. Giochiamo partita per partita senza vedere la classifica, senza assilli. Al Rione Terra, per noi anno zero, c’è un progetto serio e si stanno gettando basi solide per un futuro sempre più roseo. Questo è l’aspetto più importante“.