Domenico Catapano insieme al presidente ed allo staff dirigenziale del Rione Terra

POZZUOLI – Dopo il pesante stop di Ischia, il Rione Terra, in casa contro il Pimonte, vuole ritrovare il sorriso. Sabato alle ore 15.30 al “Conte” di Arco Felice i biancazzurri sono chiamati ad invertire il trend negativo delle ultime due settimane. C’è da cancellare lo sconforto di due sconfitte arrivate in modo diverso: segnata dalla sfortuna, quella a domicilio contro il Qualiano, mentre netta è stata l’ultima contro il Barano. L’aria che si respira in casa Rione Terra non è certo delle migliori, e il Dg Catapano, che sa come uscire da momenti come questi, visti i suoi trascorsi da calciatore, spiega i motivi.

 

IL DG CATAPANO – «La squadra dopo un ottimo inizio di campionato, dal punto di vista del gioco, si è specchiata nelle sue qualità. Così non va bene, occorre una mentalità diversa, ci vuole umiltà ed equilibrio. La squadra vuole superare questa situazione, dobbiamo lavorare in allenamento per cercare di eliminare tanti piccoli errori.– continua poi sulla gara di sabato – I ragazzi sono arrabbiati, sportivamente parlando, e vogliono riscattarsi. Il nostro prossimo avversario, il Pimonte, nonostante 1 punto in classifica, merita rispetto. Hanno pareggiato contro il Pro Pagani che è una “corrazzata” quindi verranno con il morale alto. Probabilmente non siederà in panchina mister Scamardella, che è stato espulso per proteste durante l’ultima gara, e al suo posto ci sarà Gaetano Sarnacchiaro (allenatore della juniores). Per quanto riguarda i convocati Volpe, De Luca e Riccio sono out per problemi fisici, rientra invece Stellato – Infine il DG comunica una novità –  Dalla prossima partita prenderò posto in panchina. Farò sentire maggiormente il sostegno ai ragazzi e darò una mano al mister, placando eventuali sfoghi dato che è facile a “scaldarsi” per il furore agonistico». L’ambiente, nonostante l’andamento, è compatto e la voglia di rialzarsi è alta. Parola al campo.

ANTONIO CARNEVALE