NAPOLI– Che per la capolista Real Pozzuoli sul campo del CUS Napoli non sarebbe stata una passeggiata di salute già lo si immaginava prima della gara e dopo i primi 4 minuti di gioco tra CUS Napoli e Real Pozzuoli la sensazione viene confermata. Riavvolgiamo un attimo il nastro.

IL MATCH– Mister D’Alicandro si affida al quintetto composto da Testa, Ursomanno, Cacace e Atrio, con Del Giudice che ritorna tra i pali dopo l’infortunio. Dopo soli 2 minuti di gioco Corcione porta il CUS in vantaggio trasformando il penalty, 2 minuti più tardi disattenzione difensiva del Real che perde palla e Corcione segna ancora con la porta praticamente sguarnita. Il Real sembra essere rimasto negli spogliatoi ma i gialloblù hanno l’animo del simbolo raffigurato sul petto e proprio come leoni non mollano. La reazione avviene soprattutto con capitan Atrio le cui belle conclusione si infrangono sul muro eretto dall’esperto ed attento Finamore. Al 20′ ancora Finamore è super su Atrio e poi su Cacace. Il gol è nell’aria. Questo arriva al 25′ con il fantasioso Emanuele Daniele che ritrova il gol con la maglia dei leoni. Il gol dà ulteriore forza al Real e Daniele che, galvanizzato, sigla il pari quando il cronometro segna il 31′ di gioco. Si torna negli spogliatoi col risultato sul 2 a 2. Inizia la ripresa ed i puteolani sono subito arrembanti. Al 2′ arriva la tripletta di Daniele che porta in vantaggio i suoi, con i leoni bravi a sfruttare la superiorità numerica. L’operazione sorpasso è completata. Il Real rischia poco ed al minuto 11′ allunga con Ursomanno che imbeccato perfettamente sulla destra supera Finamore. Il 4 a 2 tranquillizza gli ospiti che ora giocano con maggiore disinvoltura. I falli cominciano a sommarsi ed al 19′ Testa si presenta dal dischetto del tiro libero. Il centrale flegreo però non inquadra lo specchio. Dal possibile 5 a 2 al 4 a 3, accade tutto in un minuto. E’ Liccardo ad insaccare sfruttando perfettamente un corner. Il CUS si avvicina, il Real non si intimorisce. La squadra di mister D’Alicandro guadagna ancora un tiro libero. Questa volta è Cacace a calciare ed a trasformarlo in maniera perfetta. Cinque minuti di tranquillità? Nemmeno per sogno. Poco dopo il 5 a 3, infatti, il Cus utilizza il portiere di movimento e capitan Giacalone realizza un gran gol che riapre la partita ed accende i minuti finali. Gli ultimi secondi sembrano interminabili e quando l’arbitro decreta il tiro libero in favore del CUS sembra concretizzarsi la beffa per la capolista. Del Giudice rende però memorabile il suo ritorno in campo ipnotizzando Giacalone e parando in spaccata. Triplice fischio. Tredicesima vittoria per il Real Pozzuoli che viaggia a vele spiegate col vento in poppa verso la meta. Adesso testa alla Coppa. Venerdì si scenderà infatti in campo per le final four di Coppa Campania al Pala Cercola alle ore 19.Un altro obiettivo da non fallire per rendere indimenticabile questa stagione.

CUS NAPOLI 4-5 REAL POZZUOLI

Cus Napoli: Lobasso, Finamore, Miccoli, Minervino, Giacalone, Avallone, Liccardo, Carannante, Confessore, Corcione, Mazzocchi, Di Sarno.

Real Pozzuoli: Del Giudice, Scognamiglio, Molino, Testa, Prencipe, Atrio, Daniele, Pepi, Caiazzo, Cacace, Trincone, Ursomanno. All.: Gigi D’Alicandro.

Marcatori: 2′ p.t. Corcione (CN), 4′ p.t. Corcione (CN), 25′ e 31′ p.t. Daniele (RP) – 2′ s.t. Daniele (RP) 11′ s.t. Ursomanno (RP), 20′ s.t. Liccardo (CN), 25′ s.t. Cacace (RP), 27′ s.t. Giacalone (CN)

Ammoniti: Avallone, Ursomanno.

Espulsi: Miccoli, Mazzocchi.

COMUNICATO STAMPA REAL POZZUOLI