GIUGLIANO – Arrestata per aver bruciato rifiuti pericolosi. In manette è finita S.S., 21enne incensurata di Mugnano di Napoli domiciliata nel campo rom di via San Francesco a Patria: dovrà rispondere di combustione illecita di rifiuti. Ad incastrare la giovane sono stati i carabinieri della stazione di Varcaturo che l’hanno sorpresa all’interno del campo mentre incendiava rifiuti come plastica, carcasse di mobilio verniciato, lamiere, polistirolo, abbandonati su un’area di circa 20 metri quadri. Dopo l’arrivo dei militari l’incendio è stato estinto. L’arrestata è stata tradotta ai domiciliari in attesa del rito direttissimo.