I due sono stati fermati dagli agenti di polizia dopo una fuga tra le auto ferme nel traffico

BAGNOLI – Arrestato dopo aver rubato un autoradio e tentato la fuga insieme ad un complice di appena 14 anni.  Così è finito in manette Antonio Di Criscio 26enne, pluripregiudicato, napoletano, per essersi reso responsabile del reato di furto aggravato. L’uomo è stato preso dai poliziotti del Commissariato Bagnoli e del Commissariato San Paolo nella notte di lunedì, mentre era impegnati in un servizio di controllo del territorio. Gli agenti, nel percorrere via Bagnoli, notavano l’uomo uscire velocemente dall’abitacolo di un auto in sosta, nascondere il frontalino dell’autoradio appena asportata sotto la sella di uno scooter e fuggire a bordo dello stesso motociclo alla cui guida vi era il complice 14enne.

INSEGUITI TRA LE AUTO – A quel punto, i poliziotti coadiuvati da una volante del Commissariato di Bagnoli che, a seguito della nota radio si è posta immediatamente al rintraccio dei fuggitivi, riuscivano a raggiungere e bloccare i due dopo un breve e rocambolesco inseguimento tra le auto del traffico cittadino. Una volta fermati i fuggitivi, gli agenti hanno rinvenuto indosso al 27enne un cacciavite e tre punteruoli e lo hanno arrestato mentre il 14enne è stata affidato alla tutela della madre. L’ autoradio invece è stata restituita all’ ignara vittima.