DSC_5150
Il fatto è accaduto neI piazzale capolinea dei bus a Torregaveta

BACOLI – Una giornata al mare, in un venerdì di luglio, tra giochi d’acqua e palloni in spiaggia, si conclude in una insensata violenza messa a segno da una baby gang. Un incubo da “Arancia meccanica” quello subito da un anziano autista di un pullman Eav. Intorno alle 20 di ieri sera a Torregaveta l’uomo, nel piazzale della stazione ferroviaria e capolinea dei mezzi su gomma, è stato aggredito da un gruppo di giovani di ritorno dal mare.

AGGRESSIONE INCONTROLLATA – I giovani teppisti, non residenti in zona, hanno spinto l’uomo a terra picchiandolo per futili motivi. La baby gang composta da ragazzi e ragazze, tra cui alcuni minorenni, gli hanno sferrato calci e pugni. A soccorrere l’anziano il proprietario di un bar che è riuscito a sottrarre l’uomo dalla volenza inaudita e inarrestabile del gruppo. Ancora da accertare le cause di tale furia, probabilmente il tutto è stato scatenato da un lancio di pietre verso il pullman che ha scatenato l’ira dell’autista.

IDENTIFICATI I GIOVANI – Sul posto è giunta una pattuglia dei carabinieri di Bacoli, coordinati dal comandante Carmine Napolitano, che hanno identificato i ragazzi e contattato i genitori. Il conducente del pullman Eavbus invece è stato trasportato da un’ambulanza del 118 al pronto soccorso dell’ospedale di Pozzuoli, Santa Maria delle Grazie. Avrebbe riportato contusioni ed escoriazioni.