Il sindaco Schiano insieme all'onorevole Patriciello e all'assessore Guardascione con un gruppo di studenti

BACOLI –  La scena è stata tutta per loro, attori oggi e protagonisti domani in un’ Europa che si accinge a diventare sempre più un unico grande paese. Studenti che hanno ancora negli occhi le immagini di Bruxelles e di quel «Luogo incredibile dove si decidono le sorti dell’Europa. Dopo la visita siamo consapevoli dell’importanza di questa Istituzione della quale avevamo sentito solo parlare» ha raccontato uno dei ragazzi delle scuole medie che lo scorso 4 dicembre partirono da Bacoli alla volta di Bruxelles ospiti del Parlamento Europeo. Parole cariche di emozione che hanno concluso il concorso scolastico “55 anni insieme nella diversità” promosso dal Parlamento Europeo e dal Comune di Bacoli, dove questa mattina l’europarlamentare Aldo Patriciello si è recato in città per incontrare e premiare gli studenti che hanno preso parte alla kermesse.

LA MANIFESTAZIONE – “Nelle gare c’è sempre un vincitore ma in questo caso i vincitori siete tutti voi che rappresentate il futuro dell’Europa” è stato lo slogan più volte scandito durante la  manifestazione, svoltasi nella “Sala Ostrichina” del complesso Vanvitelliano del Fusaro, alla quale hanno partecipato centinaia di studenti degli istituti scolastici accompagnati dai docenti e dai dirigenti scolastici degli istituti comprensivi “Paolo di Tarso”, “Plinio il Vecchio” e “Antonio Gramsci”. «Stare insieme ai ragazzi è stata un’esperienza emozionante. La vostra ricettività ha colpito anche gli addetti ai lavori. Siete voi il nostro Patrimonio, studenti capaci di portare il vero significato dell’Europa a Bacoli» sono state le parole del Sindaco di Bacoli Ermanno Schiano  che insieme all’Assessore alla Pubblica Istruzione Flavia Guardascione ha salutato l’arrivo in città dell’europarlamentare Aldo Patriciello.

CENTRO DELL’EUROPA –  «Gli europei hanno scelto una strada per stare insieme – le parole dell’Onorevole che si è soffermato sul tema della globalità alla base di un pensare comune europeo – Siamo una famiglia europea nella quale tutti vogliono entrare e dove poggia un grande principio che è quello della Democrazia. L’Europa sta spingendo verso il Mediterraneo  e noi del sud saremo il centro, il fulcro di questa realtà. E voi rappresentate il futuro di Bacoli, della Campania e dell’Europa ». Dopo gli interventi, è stata la volta delle premiazioni con il Sindaco Schiano e l’Onorevole Patriciello che hanno consegnato premi, attestati e gadget ai vincitori e a tutti i ragazzi che hanno partecipato alla manifestazione, annunciando un nuovo concorso per i prossimi mesi incentrato sul tema della “Pace”.

LE FOTO

[cronacaflegrea_slideshow]