BACOLI – Un furto di energia elettrica da 50mila euro durato 5 anni. E’ quanto ha messo in atto il titolare di un supermercato di viale Olimpico, a Cappella. Si tratta di un 58enne, denunciato dai carabinieri della stazione di Bacoli per furto di energia elettrica. I militari, insieme al gruppo verificatori di “E-distribuzione Spa”, sono arrivati a lui dopo un attento monitoraggio dei consumi che erano calati vertiginosamente negli ultimi cinque anni e che risultavano inferiori rispetto alla portata dell’attività commerciale. Anomalie che hanno fatto scattare i controlli da parte dei militari e dei tecnici nel supermercato dove hanno trovato il cosiddetto “magnete della morte”, che era stato applicato sul contatore per mandare in tilt il sistema elettronico rallentando la misurazione e facendo rilevare solo in parte il consumo di energia elettrica. Ai tecnici che hanno chiesto spiegazioni l’uomo ha risposto di non sapere dell’esistenza del magnete sul contatore e di non aver mai notato anomalie: una versione dei fatti a cui i militari non hanno creduto. Il contatore è stato sequestrato e l’erogazione del servizio è stata sospesa.