Un gruppo di manifestanti stamattina in Via Miliscola

Dopo Toiano, dopo Monterusciello, anche Arco Felice è stato scenario di forti protesta per la mancata raccolta dei rifiuti. Nella mattina di oggi, diverse decine di cittadini hanno bloccato la circolazione per tutta Via Miliscola. I manifestanti armati di guanti e mascherine hanno rovesciato i cassonetti dei rifiuti per strada impossibilitando così l’attraversamento della strada a qualsiasi mezzo.

STRADE BLOCCATE – I blocchi sono stati sostanzialmente tre, uno all’altezza dello stadio comunale Domenico Conte, uno nei pressi di Piazza Aldo Moro ed il terzo poco verso Lucrino. La protesta è stata spinta dall’esasperazione, ma non ha mai superato i limiti della civiltà. “siamo imprigionati in casa” ci dice una signora 65enne che impugna una busta della spesa, simbolo di come sia complicato ormai svolgere le più semplici faccende “tutto puzza, anche la spesa che noi facciamo”, dice la signora.

IN CAMPO ANCHE LE ASSOCIAZIONI – La portavoce dell’associazione “Assofelix” ci dice “Arco Felice si è desta! Per troppo tempo siamo stati fermi e buoni, oraci troviamo costretti ad usare le maniere forti altrimenti nessuno ci sente”, possiamo giurare che la manifestazione di oggi non sarà un evento isolato, anzi dalla folla ci fanno sapere “se non raccolgono i rifiuti domani saremo ancora qui”. Inoltre pare che per domani sia prevista la serrata delle attività commerciale simbolo di come la crisi rifiuti stia danneggiando notevolmente il commercio.

INQUILINI CHE SI RIFIUTANO DI PAGARE I FITTI – Danni che sembrano abbattersi anche su chi ha in zona degli immobili “alcuni dei miei inquilini, stanno cercando casa altrove, intanto io al Comune ho versato regolarmente l’ICI come ogni anno”, ci dice una signora proprietaria di un immobile in Via Miliscola. Inevitabile che la discussione tocchi lo spostamento dei cassonetti “come li hanno tolti altrove li devono toglier anche da qui”, dice una signora ad alta voce. La protesta è durata per tutta la mattina fino alle 13 quando i manifestanti hanno lasciato libero il passaggio. Ora c’è da a spettare domani e vedere se le proteste continueranno come annunciato dai residenti

ANGELO GRECO

[email protected]