POZZUOLI – Per il Dottor Rosario Porzio purtroppo l’effetto cancerogeno  dell’alcol è molto forte, soprattutto nei casi di uso quotidiano eccessivo anche se  a volte dosi non eccessive giornaliere possono essere carcinogeniche. L’ alcol provocherebbe uno stato di infiammazione cronica alla base della mutagenesi cellulare che porta alle neoplasie piu’ svariate. L’uso abbondante di alcol provoca  poi sicuramente una deplezione di vitamine antiossidanti soprattutto se la dieta e’ scarsa di frutta e verdura. Non bisogna poi dimenticare il potenziale mutageno diretto dell’acetaldeide, metabolita del catabolismo dell’alcol stesso.

PERICOLI PER LA SALUTE – Alcol e cancro, allora  il legame c’è ed è sempre più evidente come testimonia anche  uno studio condotto in Australia sull’incidenza dei tumori . L’alcol sarebbe responsabile di molte forme di  cancro in proporzione molto più alta di quanto pensato, in particolare fra le donne. Nel 5,6% dei casi  di cancro,la malattia sarebbe legata ad un uso praticamente quotidiano, anche se ridotto (due bicchieri di birra o due calici di vino) di bevande a base di alcol.

I DATI –  Queste le percentuali globali riscontrate: il 51% dei tumori all’esofago, il 41% di quelli alla bocca ed il 22% di quelli al seno sarebbero collegati all’utilizzo di alcolici. Senza dimenticare i tanti casi di cancro allo stomaco e al fegato. Bevete allora con moderazione….e soprattutto vino rosso, ricco di resveratrolo un potente antiossidante ma non oltre un bicchiere al giorno.