POZZUOLI – Nella sala Liani del Museo Provinciale Campano di Capua si è svolta la cerimonia di consegna delle onorificenze del Rotary International per l’anno 2017-2018. L’occasione è stata quella del Forum Distrettuale rotariano sui Beni Culturali, che ha avuto come preludio la svelatura della pala d’altare raffigurante l’Annunciazione, del pittore quattrocentesco Pietro Befulco, “ricomposta”, per la prima volta nell’occasione, con la Resurrezione di Cristo, poiché le due tavole sono state attribuite, recentemente, allo stesso pittore salernitano di scuola napoletana. A ritirare l’Attestato Presidenziale, ed il numero uno Club in District, per il Rotary di Pozzuoli 2017-2018 è stata la Past President Patrizia Leone accompagnata dal Presidente Francesco Nardi e dalla Past Prefetto, Daniela Gravino. Poi è stato il momento della consegna dei Paul Harris Fellow, massimo riconoscimento rotariano personale, che le stesse Patrizia Leone e Daniela Gravino hanno rispettivamente ricevuto dal Governatore del Distretto 2100, Salvatore Iovieno, e dal Past District Governor, Luciano Lucania, tra gli applausi dei numerosi dirigenti intervenuti in rappresentanza di una quindicina di Club, tutti presenti con il proprio labaro.

I TRAGUARDI – «Voglio ringraziare Salvatore Iovieno e Luciano Lucanìa per aver concordato questa cerimonia in un sito di così grande valore e interesse culturale e in un consesso così autorevole e permettetemi di condividere questi prestigiosi riconoscimenti con tutti i soci del Rotary Pozzuoli che hanno contribuito al conseguimento degli stessi» – ha dichiarato Patrizia Leone, Past President del Club puteolano. Un Club che si appresta, così, a festeggiare nel migliore dei modi il suo decennale, giovane che sin dalla sua fondazione, per mano di Bruno Lapiccirella, ha saputo intraprendere un percorso di eccellenza, nel puro spirito di service rotariano e di sincera amicizia fra gli associati. Un punto di riferimento per il territorio e per le Amministrazioni locali che gli riconoscono un ruolo sensibile alle criticità sociali, vicino al mondo della scuola, fortemente impegnato nella promozione culturale e nella valorizzazione archeologica e turistica, con particolare attenzione progettuale rivolta ai giovani e alle fasce disagiate.