POZZUOLI – Ha cercato di forzare i sistemi automatici e manuali di sorveglianza introducendo nel carcere un panetto di hashish, ma è stata scoperta e arrestata. Nei guai è finita una 30enne di Pozzuoli, che ieri mattina si era diretta nel penitenziario di Benevento per il colloquio settimanale con un parente detenuto. La donna è stata incastrata dai cani antidroga “Barry” e “Igor” in forza al Reparto Specializzato del Nucleo Regionale Cinofili Campania che, insieme agli agenti della penitenziaria, hanno sventato la cessione della droga nascosta in un pacco.

I CONTROLLI – L’arresto è arrivato durante un’operazione antidroga denominata “Bunker” – coordinata dalla comandante della Penitenziaria Linda De Maio – a cui hanno partecipato anche gli agenti della Polizia Stradale di Benevento e i carabinieri della Stazione di Monterusciello. Dopo le formalità di rito la 30enne è finita ai domiciliari.