QUARTO – Ha rimediato nove mesi con pena sospesa e obbligo di firma. Questa la condanna decisa dal giudice nei confronti di Giovanni Barone, il 31enne che si è scagliato violentemente contro i carabinieri che gli avevano intimato l’alt.

PROCESSO PER DIRETTISSIMA – L’episodio è avvenuto in via Seitolla, nel tratto compreso tra via Campana e via Caselanno e lungo il quale vige da mesi il senso unico. L’uomo aveva invece imboccato la strada snobbando il divieto, trovandosi di fronte una pattuglia dei militari della tenenza di corso Italia. L’auto sulla quale viaggiava – una Fiat Panda – era inoltre sprovvista di copertura assicurativa. Alle contestazioni mossegli dai carabinieri, il 31 ha reagito con spintoni ed una testata, tanto da ferire uno dei militari che ne avrà per una settimana. Finito temporaneamente ai domiciliari, Giovanni Barone è stato condannato per direttissima.