alloggi_popolari_01
Tangenti da 10mila euro su una casa popolare assegnata dal Comune

di Violetta Luongo
QUARTO – Dopo tre mesi di carcere ottiene gli arresti domiciliari Antonio Fruttaldo, 51enne di Quarto, arrestato lo scorso 22 dicembre dai carabinieri di Pozzuoli. Finì in manette insieme a Nicola Palumbo detto “Faccia abbuffata”, ritenuto dagli inquirenti il reggente del clan Longobardi e Giuliano Palumbo, incensurato residente a Marano.

TANGENTE PER 10 MILA EURO – I tre furono arrestati per aver chiesto a una famiglia una tangente da 10mila euro in cambio della permanenza in una casa assegnata dal Comune di Quarto. Alloggio popolare in un primo momento assegnato proprio a Fruttaldo. Ma l’uomo, già proprietario di un immobile nel quale viveva, aveva sub-affittato l’abitazione assegnatagli dal comune di Quarto.  L’istanza, presentata dal difensore, l’avvocato Guglielmo Iorio, è stata accolta dal GIP di Napoli che ha disposto per il 51enne quartese gli arresti domiciliari fuori regione.