di Alessandro Napolitano

tribunale
Lunedì al via il processo

POZZUOLI – Aveva trasformato un’area pubblica in un parcheggio privato, ma soprattutto abusivo. Contro di lui, G.G., il Comune ha deciso di scendere in campo. Chiedendo i danni in caso di condanna penale dell’uomo. Il prossimo 12 gennaio si terrà l’udienza dibattimentale del processo a carico dell’uomo, che dovrà rispondere del reato di invasione di terreno pubblico. L’udienza si terrà davanti al giudice Barbara Mendia.

UN PARCHEGGIO DI 400 METRI –  Secondo quanto è emerso, G.G. avrebbe preso possesso di uno spiazzo in via 1° Cavalcavia direttissima in prossimità del Rione Artiaco. Ben 400 metri quadrati di spazio pubblico che l’uomo avrebbe poi trasformato in un “comodo” parcheggio abusivo, all’interno del quale potevano essere parcheggiate almeno una decina di auto. Il Comune, e più specificamente il sindaco, risulta essere la parte offesa nel processo a carico del puteolano.

COMUNE PARTE OFFESA – Prosegue, dunque, la linea di via Tito Livio nel costituirsi praticamente sempre parte civile nei procedimenti a carico di cittadini che hanno occupato abusivamente aree pubbliche. Come le decine di casi registrati a Monterusciello, dove negli anni sono emersi non poche occupazioni abusive di alloggi e spazi di proprietà comunale. Il Comune è parte civile è anche nel procedimento a carico dell’uomo accusato di aver barbaramente massacrato il cane Spike, poi morto dopo lunghe sofferenze, nonché a chi è stato sorpreso a disfarsi di rifiuti speciali o pericolosi all’interno del territorio puteolano.