POZZUOLI – E’ scoppiata la pace tra il consigliere comunale dei Verdi Paolo Tozzi e l’assessore all’Ambiente Fiorella Zabatta. E a sparire sono anche “alcune forzature giornalistiche” a cui Tozzi aveva fatto riferimento in un primo momento, in una replica poi in parte rettificata, chiaro riferimento a quanto da noi pubblicato a riguardo nei giorni scorsi. Non solo: tra le “sparizioni” c’è anche il post pubblicato su Facebook dal quale era nata la polemica, e attraverso il quale lo stesso Tozzi aveva attaccato in maniera “soft” colei che è anche vice del sindaco Vincenzo Figliolia.

POST SPARITI… –  Cosa era successo tra i due? Alle spiegazioni circa il contenuto del post “incriminato”, l’autore era stato ancora più duro con la titolare della delega all’Ambiente, fino a dichiarare – così come abbiamo fedelmente riportato, senza “forzare” alcunché – che la Zabatta non lo rappresentasse più. A distanza di cinque giorni è poi arrivato il chiarimento tra i due. «Dopo un sereno chiarimento con l’Assessore Zabatta su alcune differenze di vedute su questioni inerenti le priorità delle deleghe e gli obiettivi che ci siamo prefissi – ha spiegato oggi il consigliere – confermo la mia piena fiducia al Vicesindaco e Assessore indicata nella giunta Figliolia come rappresentante del partito dei Verdi. Alcune incomprensioni sono state più di carattere formale che sostanziale, ma che comunque sono servite a fare il punto della situazione e ad aggiustare il tiro per continuare a svolgere con impegno e vigore le importanti deleghe attribuitele, sempre e soltanto per il bene dei cittadini e del nostro territorio».

…E POST DIMENTICATI – Peccato che invece le “forzature giornalistiche” sono rimaste sul suo profilo social e sono lì da quasi 24 ore nel momento in cui pubblichiamo questo articolo. D’altronde c’è sempre tempo per redimersi. Ma in questo caso cinque giorni sarebbero un po’ troppi.