DSC_9816di Violetta Luongo
POZZUOLI –
L’estate è alle porte e la costiera puteolana si comincia ad affollare. Non solo sabato e domenica ma anche nei giorni feriali i lidi del lungomare di riempiono degli amanti della prima tintarella. Ma come sempre a farla da padrone è l’abusivismo: spuntano i lettini e ombrelloni ad occupare gli spazi liberi rendendoli lidi a pagamento, i bagni pubblici usati come deposito “privato” di attrezzature da mare e spiagge sempre più ridotte. A tutto questo si aggiunge sporcizia che invade il litorale lasciato al degrado e all’incuria.

CHE FINE HA FATTO IL BANDO PER LE SPIAGGE? – Una situazione che regna sovrana da anni ma che sarebbe dovuta finire già dall’anno scorso con il bando pubblico che avrebbe dovuto disporre e regolare la gestione provvisoria di 15mila metri quadrati di costa con pedane rimovibili così da offrire ai tanti visitatori e abitanti di usufruire legalmente di un’area organizzata. Via Napoli sarebbe dovuta divenire un solarium, ma del bando annunciato a giugno non si ebbe più traccia. Non è escluso che fu proprio la “fretta la cattiva consigliera”, un bando pubblicato troppo tardi con la stagione estiva già iniziata.

 

LE FOTO (di Angelo Greco)

[cronacaflegrea_slideshow]