La scuola rinnovata dopo gli atti vandalici

di Elena De Mari

POZZUOLI- Taglio del nastro al “Plesso Montessori”. La scuola d’infanzia, in via Edoardo Scarpetta, finalmente riapre i battenti ai piccoli alunni, dopo una chiusura forzata a causa di numerosi furti che avevano depauperato la struttura. Presenti alla cerimonia d’inaugurazione gli studenti, gli insegnanti, i genitori ed il preside dell’istituto Pietro Smarrazzo. Non è mancata la partecipazione dell’amministrazione comunale che ha visto coinvolti l’assessore alla Pubblica Istruzione Alfonso Trincone, l’assessore alle Politiche Sociali Teresa Stellato ed il sindaco del comune di Pozzuoli Vincenzo Figliolia.

 

I LAVORI- Finalmente i bambini potranno tornare nelle proprie aule, ringraziando per l’ospitalità il vicino plesso, in via Marotta, che li ha accolti in questi mesi. I lavori, costati 90mila euro, hanno interessato l’intero edificio, da impianti elettrici a quelli di riscaldamento, realizzati in cinque mesi. «Ringrazio tutti quelli che hanno contribuito a rimettere in piedi la nostra storia – ha esordito il preside Smarrazzo, che ha dato il via alla cerimonia – Distruggere una scuola, per cosa? Sono domande che ancora ci poniamo. Ma oggi siamo qui e la nostra scuola è stata ricostruita».

 

LA SODDISFAZIONE DELL’AMMINISTRAZIONE– «Stamattina con grande soddisfazione l’amministrazione ritorna in questa scuola– ha affermato l’assessore alla Pubblica Istruzione – Finalmente i bambini possono rientrare in questa scuola, senza più grossi sacrifici e disagi per le mamme e docenti. Per noi la scuola è fondamentale, è priorità». Ha aggiunto poi l’Assessore Stellato: «Mi sono emozionata vedendo i bambini  per quanto tempo sono rimasti seduti. Vuol dire che in questa scuola chi li educa, li educa anche alla disciplina, al rispetto delle regole. Questo mi dà una speranza in quanto questi piccoli crescono educati alla non violenza. La scuola, in questo, deve avere un importante ruolo di supporto alle famiglie».

 

L’APPELLO DEL SINDACO- Il primo cittadino del comune di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia,  ha lanciato un monito a tutti i genitori presenti: «Ho inaugurato nel lontano 2001/2005 questa scuola. Da un lato mi fa piacere tornare qui, ma quello che è accaduto qui è un saccheggio alla città. Chiedo a voi mamme di darci un mano. Dobbiamo tentare insieme di salvaguardare il nostro patrimonio segnalando tutto ciò che può accadere in questo plesso ed altri. E’ un patrimonio vostro, dei vostri figli ma anche dell’amministrazione comunale. Dateci una mano perché se dovesse capitare di nuovo, io sarei disarmato, significherebbe che la scuola non può stare più qui. Dateci una mano perché non è facile dare delle risposte in un momento che abbiamo seri problemi con le risorse economiche».

 

LE FOTO (di Angelo Greco)

[cronacaflegrea_slideshow]