DSC_7422POZZUOLI – Il “Grande Fratello” puteolano ormai è attivo, 120 telecamere che osservano il territorio e trasmettono tutte le immagini in tempo reale alla centrale operativa della Polizia Municipale. Una rivoluzione che è iniziata già a settembre e che pian piano sta coprendo tutta la città. Occhi elettronici che osservano la città, di cui tanti “orientabili” dalla sala operativa e in HD in grado di zoommare fino a riconoscere particolari piccoli, come le targhe delle auto. Un sistema che da ieri è stato anche allargato agli smartphone degli agenti, che attraverso un’applicazione installata sui propri dispositivi mobili possono accedere alle telecamere e tenere il territorio sotto controllo.

LA POSTAZIONE MOBILE – La rivoluzione tecnologica per il corpo di Polizia Municipale non si limita alle telecamere. Da poco più di due settimane infatti è attiva anche la nuova unità mobile. Si tratta di un “furgoncino” attrezzato per ogni evenienza: da una postazione internet, alle apparecchiature per il “droga test” e “l’alcol test”, alla segnaletica per gli incidenti fino ad un faro telescopico a led utilissimo di notte.

LE FOTO