di Angelo Greco

Le strisce blu la materia del contendere
Le strisce blu: la materia del contendere

POZZUOLI – I residenti di I Traversa Miliscola sono in rivolta ad Arco Felice. “No alle strisce blu” questo è il messaggio lanciato chiaro dagli abitanti, circa un centinaio,  che questa mattina hanno impedito agli operai, incaricati dal Comune di Pozzuoli, di dipingere la segnaletica per gli stalli di sosta a pagamento. La strada in questione è una via che conduce esclusivamente ad un piccolo agglomerato di abitazioni ex “Inacasa”, la stragrande maggioranza delle auto in sosta dunque è dei residenti che secondo il nuovo dispositivo per parcheggiare o dovrebbero pagare il regolare grattino oppure un contrassegno di 80 euro l’anno per ogni automobile, una sorta di ulteriore tassa non accettata dai residenti.

LA RABBIA – La protesta questa mattina è stata dura ma civile. Sin dalle ore 8 i residenti si sono radunati all’ingresso della traversa e le forze dell’ordine intervenute, vigili urbani e polizia, altro non hanno potuto fare che constatare l’impossibilità di procedere ai lavori. Inoltre i residenti non hanno volutamente rispettato il divieto di sosta.  «80 euro per poter parcheggiare sotto casa ci sembra un sopruso – dice Enzo – questo in pratica è quasi un vicolo cieco, non una strada di passaggio. Siamo oltre 150 famiglie, devono garantire i nostri posti auto, non vogliamo pagare quella che, nei fatti, è una nuova tassa senza che ci venga garantito il posto auto. Nelle prossime ore daremo incarico ad un tecnico che dovrà fare i rilievi del caso perché tra l’altro non crediamo che ci siano i requisiti minimi di spazio per fare le strisce blu».

LA BATTAGLIA – Il primo round per ora lo hanno vinto gli abitanti di I Traversa Miliscola: almeno per le prossime ore nessuna striscia blu verrà tracciata ma la battaglia è ancora lunga e tutta da combattere. Sul tavolo inoltre i residenti del posto mettono anche le condizioni di abbandono in cui la zona versa. Mancata pulizia, pali della luce non funzionanti, manto stradale rovinato, sono soli alcuni dei punti che gli abitanti della zona vogliono evidenziare all’amministrazione.

LE FOTO

[cronacaflegrea_slideshow]