figlioliaPOZZUOLI – In una città senza un’ opposizione in un consiglio comunale sempre più “bulgaro”, dove le uniche voci di dissenso arrivano da qualche consigliere di maggioranza insoddisfatto e dove la dialettica politica è alimentata da un ex sindaco ed ex consigliere regionale, in vista delle prossime elezioni comunali (2017) nasce la prima “alternativa” a Vincenzo Figliolia. La mettono in campo i giovani, i componenti di tre associazioni da tempo attive sul territorio: “Noi Re(si)stiamo Qui”, “DiversaMenteGiovani” e “GenerAzione Flegrea” che insieme a movimenti civici e dei cittadini daranno vita ad un “Cantiere Aperto” che accompagnerà la nascita di un nuovo soggetto politico che prenderà parte alle comunali previste per la prossima primavera.

L’ALTERNATIVA – A darne notizia sono le tre associazioni, attraverso un comunicato inviato questa mattina. «Siamo convinti che la costruzione di una visione alternativa della città si realizzi in una maniera altrettanto alternativa e sconosciuta a questa amministrazione: la partecipazione ed il coinvolgimento. – si legge nella nota – Proprio per questo oggi entriamo nel vivo dell’impegno preso un anno fa, quello di creare momenti di confronto e dibattito per costruire un programma partecipato, ma soprattutto che guardi a Pozzuoli come una città europea, da progettare insieme e non soltanto da amministrare ordinariamente come viene fatto negli ultimi trent’anni. Noi siamo pronti a fare la nostra parte per cambiare questa città».