POZZUOLI – Una vaccinazione straordinaria che riguarderà una cerchia ristretta di persone che sono state maggiormente a contatto con il bimbo di Quarto che ha contratto la meningite.

LA DECISIONE DELL’ASL – E’ quanto ha deciso l’Asl Napoli 2 Nord a seguito delle indagini svolte all’ospedale Cotugno sul piccolo di sei anni. E’ infatti emerso che il meningococco che riguarda il bambino è di tipo B, che non rientra tra quelli contro il quale era già vaccinato, attraverso la così detta “quadrivalente”. L’operazione riguarderà una parte delle 60 persone già rintracciate e vaccinate nei giorni scorsi. Soggetti raggiunti anche all’estero, in collaborazione con l’ufficio Anagrafe del Comune di Quarto e la polizia municipale, con tanto di accesso all’anagrafe scolastica.

VACCINAZIONE “BIS” – Le persone interessate dalla vaccinazione “bis” saranno contattate in queste ore ed avranno tutte le istruzioni su tempi e modi per portare a termine l’operazione di profilassi. Intanto, dal Cotugno continuano a giungere ottime notizie per il piccolo, in continuo miglioramento.