POZZUOLI – «Da stamattina la città è paralizzata dalle auto dirette alle isole che non possono imbarcarsi a causa della sospensione dei collegamenti. Nessuno si è preoccupato di avvisarci né di avvisare preventivamente gli automobilisti in partenza che non ci si poteva imbarcare oltreché da Napoli nemmeno Pozzuoli, fornendo informazioni sbagliate e dirottando in questo modo migliaia di auto verso la nostra città. Ancora una volta la città è costretta a subire una disorganizzazione altrui e ripercussioni sull’ambiente e sulle attività commerciali e produttive, bloccando il centro storico. Nel caos più totale sono rimasti intrappolati anche ambulanze, mezzi di soccorso e delle forze dell’ordine. E’ vergognoso che possa accadere questo in una città che, come tutti sanno, vive nel perenne rischio del bradisismo ad un livello di attenzione. Farò una denuncia alla Procura della Repubblica per quanto accaduto. Solo la Capitaneria questa mattina alle 10 ci ha informati che la regolarità dei trasporti con le isole riprenderà dalle ore 13 in poi. Nel frattempo la polizia municipale è stata costretta a deviare le auto dirette al porto con gravi problemi sulla circolazione». Lo dice il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia che sottolinea i grossi disagi che sta vivendo in queste ore la città, con le lunghe code che si sono formate sulle strade cittadine fin dall’uscita dalla tangenziale. I traghetti questa mattina non sono partiti per il mare agitato e, secondo il primo cittadino, hanno disorientato le auto dirette agli imbarchi, che hanno letteralmente bloccato la città.

CORSE STRAORDINARIE – Si prova intanto a far fronte ai disagi creati dal maltempo. Le compagnie di navigazione, ottenute le dovute autorizzazioni, hanno da poco istituito delle corse straordinarie. «Spezzo una lancia a favore di tutti gli armatori; stamattina i traghetti non sono partiti a causa delle condizioni meteomarine che non permettevano una navigazione sicura. Il porto di Casamicciola è ancora interdetto. E’ normale che tale situazione abbia comportato dei disagi sul fronte della viabilità cittadina; probabilmente servirebbe una maggiore cooperazione tra le istituzioni preposte o anche un piano per snellire il traffico sul porto», fanno sapere dalla Gestour, Compagnia di Navigazione leader nel settore dei trasporti marittimi in Campania.