POZZUOLI – Questa mattina dell’inferno di fuoco che ieri sera ha creato allarme a Monterusciello resta solo l’odore acre di bruciato e la desolazione dei titolari e dei dipendenti delle due attività andate in fiamme. Il rogo, divampato nei locali di “Mister Risparmio” e che si è poi propagato fino al bar-pasticceria “D’Angelo”, resterà a lungo sulle pagine delle cronache cittadine. Da chiarire l’origine dell’incendio ma non si esclude il dolo. Le forze dell’ordine sono alla ricerca di possibili tracce di un raid intimidatorio per un movente tutto da accertare; le indagini procedono a tutto tondo. Da quantificare ancora i danni che risultano però ingenti soprattutto per il negozio “Mister Risparmio” ridotto totalmente in cenere. Distrutta la sala esterna della pasticceria. Le fiamme sono diventate così alte da raggiungere pure le vicine abitazioni e da essere notate a metri e metri di distanza. Per ore, ieri sera, i vigili del fuoco hanno lavorato per domare le lingue di fuoco. Oggi silenzio e desolazione la fanno da padrone. Passanti e automobilisti si stropicciano gli occhi dinanzi ad un scenario apocalittico.