di Angelo Greco

L'area che dovrà essere oggetto di lavori

POZZUOLI – In attesa che si decida il futuro del cantiere “Piu Europa”, bloccato da una interdittiva antimafia, l’area di “Vicienz a Mare” è diventata una vera e propria discarica. Tralasciando per un momento il vicino “parcheggio della vergogna”, ormai diventato un percorso rally, lo spazio interessato dai lavori che dovranno collegare Via Napoli con il Rione Terra è diventato un ricettacolo di rifiuti. Da un water ad uno scheletro di un’imbarcazione, passando per un bidone della raccolta differenziata, fino a decine di sacchetti di rifiuti stipate sotto i muri, non manca nulla.

 

TEMPI LUNGHI – Mesi fa, “interrogata” sulle condizioni del parcheggio, l’amministrazione comunale fece sapere che “non si sarebbe intervenuti perché a breve” (i lavori erano previsti per marzo) l’area sarebbe stata scenario di interventi di riqualificazione”. Ora, dopo lo stop ai lavori in seguito all’interdittiva antimafia da parte della Prefettura di Napoli nei confronti della ditta che aveva vinto l’appalto, l’area antistante il Lungomare “Sandro Pertini” si è trasformata in autentico ricettacolo di rifiuti. Insomma, un altro un pessimo biglietto da visita per la città dopo il parcheggio della vergogna.

 

LE FOTO

[cronacaflegrea_slideshow]