POZZUOLI – Una buona notizia dal fronte trasporti per i cittadini dei 72 comuni metropolitani serviti dalla CTP: i dipendenti, per senso di responsabilità verso gli utenti, hanno ripreso a far viaggiare gli autobus. Dai 3 depositi aziendali, ieri mattina, sono uscite in strada circa un terzo delle vetture disponibili, ma nei prossimi giorni la situazione dovrebbe migliorare grazie alla ripresa degli interventi di manutenzione, che avevano a loro volta subito uno stop, a causa dei mancati pagamenti alle ditte esterne affidatarie del servizio. A Pozzuoli il quadro è decisamente migliore, in strada c’è circa il 50% degli autobus disponibili.

LA PROTESTA – Il fermo delle corse è durato quasi un mese. L’11 settembre scorso i lavoratori hanno deciso di incrociare le braccia a causa della situazione di crisi in cui versa da tempo l’Azienda, che ha determinato il frequente ritardo degli stipendi, il mancato versamento dei contributi INPS, la non erogazione dei ticket mensa, la non disponibilità dei pezzi di ricambio necessari alla manutenzione.  Quello che però più preoccupa i lavoratori è la mancanza di un piano industriale che possa rimettere in sesto l’Azienda. In una intervista sulla web tv del Comune di Napoli, il Sindaco Metropolitano, Luigi De Magistris, ha dato rassicurazioni sulla positiva risoluzione della vertenza, invitando però i lavoratori a riprendere il servizio. Invito, che, con senso di responsabilità, fortunatamente è stato accolto.