POZZUOLI – Continua il giro di vite contro la vendita illegale di cozze e frutti di mare. Dopo i sequestri della settimana scorsa al Rione Toiano, questo pomeriggio le operazioni si sono spostate nel quartiere di Monterusciello dove la Polizia Municipale, supportata dai carabinieri della locale stazione, ha sequestrato mitili e attrezzature per la vendita. Nel mirino dei caschi bianchi -diretti dal maggiore Silvia Mignone- è finito uno “storico” punto vendita che sorge in via Monterusciello, all’uscita della SS7 Quater.

I SEQUESTRI – L’operazione ha portato al sequestro di circa cento chili di cozze e frutti di mare senza tracciabilità, di diverse attrezzature utilizzate per la vendita e alla scoperta di uno scarico abusivo nell’area occupata dal venditore. Infine, durante un controllo all’interno del quartiere, sono stati rinvenuti e sequestrati diversi ombrelloni e manufatti in legno utilizzati per la vendita di mitili.