Le blatte rosse avvistate a Pozzuoli
Le blatte rosse avvistate a Pozzuoli

di Violetta Luongo
POZZUOLI –
Puntuali come sempre, ormai quasi divenute una tradizione della stagione, arrivano le blatte a invadere Pozzuoli. Appena il caldo comincia a farsi sentire, i piedi si scoprono indossando sandali, quasi come una beffa, gli scarafaggi rossi avanzano in superficie. Avvistati in città, lungo le strade, i vicoli e vicino ai rifiuti, nonché nelle abitazioni del centro e della periferia. Lunghe come un dito, velocissime, le blatte si insinuano ovunque, il caldo favorisce poi la loro diffusione e permanenza.

PROBLEMA IGIENICO SANITARIO – Generalmente si vedono nelle ore serali e notturne, ma popolano strade e marciapiedi delle nostre città anche in pieno giorno, entrando spesso in negozi, case, e intrufolandosi nei posti più nascosti. Nella grande maggioranza delle specie, tali scarafaggi sono innocui, non pungono come vespe o altri animali, ma rappresentano una minaccia dal punto di vista igienico-sanitario. Avvertito l’assessorato all’Ambiente, nella persona di Franco Cammino, fa sapere che a breve sarà fatto un sollecito all’Asl perché intervenga con una disinfestazione.

CONSIGLI ANTI BLATTE – Data la fobia e la vera psicosi da blatta degli ultimi anni, si moltiplicano i suggerimenti “anti scarafaggio”. Un catalogo “anti-blatta” consiglia di tappare gli scarichi dell’acqua la sera e pulire bene i tubi almeno una volta a settimana per cercare di eliminare il calcare con la soda. Gettare un po’ di creolina nelle fogne davanti alle attività commerciali o nei cortili dei condomini risulta utile per allontanarle. In questi anni tanti i rimedi naturali diffusi: c’è chi usa acqua saponata spruzzata sugli scarafaggi, sarà per loro letale. Oppure lasciare foglie di alloro, delle fette di cetriolo o qualche spicchio d’aglio nella zona interessata, saranno degli ottimi deterrenti naturali.