ecocompattatoreMONTE DI PROCIDA – «Riciclare guadagnando: un affare per tutto il Comune di Monte di Procida!». E’ questo lo slogan scelto dal gruppo politico di RinasciMonte per proporre all’Amministrazione Pugliese il progetto “RIciclo, RIsparmio e RIspetto l’ambiente”, che ha come finalità quella di aumentare le percentuali di differenziata e premiare i cittadini attraverso il sistema di Reverse Vending.

proposta RinascimonteIL PROGETTO – Il Reverse Vending consiste nella modalità di raccolta differenziata aggiuntiva dei rifiuti che utilizza dei compattatori automatici che comprimono e, quindi, riducono il volume dei rifiuti conferiti. In particolare, queste macchine differenziano i rifiuti conferiti e, oltre a compattarli riducendone il volume, li raggruppano per tipologia in idonei contenitori. Questa tipologia di raccolta differenziata aggiuntiva, va ad integrare e migliorare la raccolta differenziata degli imballaggi in PET, Alluminio e Vetro a fronte anche di un eventuale incentivo economico rilasciato all’utente che conferisce il materiale all’interno delle macchine.

I VANTAGGI – «L’utilizzo del compattatore automatico permetterà di raccogliere i rifiuti in maniera differenziata e di ridurne il volume, consentendo una gestione ottimale del rifiuto, in quanto lo stesso è compattato e selezionato, garantendo il suo recupero senza ulteriori operazioni di selezione – si legge nel documento depositato presso il Municipio di via Quandel – Dal momento che per quanto riguarda gli imballaggi in PET e Alluminio, circa l’80% del volume è occupato dall’aria, l’applicazione di un sistema di compattazione apporterà enormi benefici sia da un punto di vista economico, considerata la riduzione del numero di svuotamenti previsti nei punti di raccolta, che dal punto di vista ambientale, in termini di riduzione delle emissioni di gas inquinanti derivanti dai trasporti».

BUONI SCONTO – Il progetto prevede il coinvolgimento nel circuito del Reverse Vending delle attività commerciali locali quali: negozi di alimentari, bar/ristoranti, cartolerie e simili che promuovano l’iniziativa attraverso un sistema di buoni sconto che verrebbero erogati dalle macchine compattarci. «Il funzionamento degli eco-compattatori è semplice, basterà avvicinarsi alla macchina, inserire il rifiuto in plastica/alluminio/ vetro per ricevere in cambio un ticket che fungerà da buono spesa. Il ticket potrà poi essere utilizzato per comprare beni all’interno dei negozi che aderiranno all’iniziativa. Il sistema incentiverà il commercio locale e aiuterà i negozianti a fidelizzare la clientela attraverso questa particolare campagna pubblicitaria data dai buoni sconto».

IL COINVOLGIMENTO DELLE SCUOLE – Un investimento, dunque, che guarda al futuro. «Riteniamo che il progetto “RIciclo, RIsparmio e RIspetto l’ambiente” porti dei potenziali benefici sia da un punto di vista economico e di eco sostenibilità ma anche dal punto di vista del cittadino che diventa, in tal modo, co-protagonista del raggiungimento degli obiettivi sovra descritti, incrementando il senso di responsabilità e il senso civico. Per il buon esito della raccolta è necessario coinvolgere ogni scuola del distretto comunale, sensibilizzando così alunni e famiglie. Elemento fortemente incentivante ai fini della riuscita dell’iniziativa potrebbe essere la decisione di destinare alle scuole l’intero ricavo dalla vendita del materiale conferito per l’acquisto di materiale didattico quali lavagne luminose, pc o altri strumenti utili per la didattica». L’auspicio è che il progetto sia supportato e condiviso da tutti gli organi istituzionali di Monte di Procida.