DIETOLOGIA – Il percorso di cambiamento del nostro organismo, che quotidianamente propongo ai pazienti, passa per 4 fasi dietetiche: Fase ormonale, Iposodica, DMD (antitumorale), Scarico parziale di carbo ad alto indice glicemico.

LA FASE ORMONALE – quella di partenza, ha il fondamentale compito di lavorare sul flusso dei principali ormoni che regolano il peso corporeo, insulina, glucagone, cortisolo, adrenalina, noradrenalina. Alcuni di ci fanno accumulare grassi, altri ci fanno “dimagrire”, ci fanno avere fame o danno la sazietà. L’ormone cardine che lavora un po’ come “regolatore” di tutto è l’insulina, infatti la “prima fase” agisce proprio regolando il funzionamento dell’insulina, così da garantire un dimagrimento semplice e sostenibile. Ma come si sa il fisico si adatta alle diete, e dunque il dimagrimento rallenta, per questo cambiare strategia alimentare risulta sempre efficace nel prosieguo della perdita di peso.

IPOSODICA – La fase successiva, la seconda, è una dieta Iposodica, essa sfrutta l’eliminazione totale del sodio, non solo inteso come condimento ma anche quello contenuto negli alimenti, per garantire perdita di grasso e soprattutto liquidi in eccesso.

DMD – La terza fase, dura 5 giorni, si chiama Dieta Mima Digiuno. Durante questo digiuno apparente l’organismo si “resetta” e si disintossica. Ecco quindi a cosa serve la dieta Mima-Digiuno: a fare piazza pulita di cellule “difettose” che non ci servono più e a ricrearne di nuove sane e piene di energia. La Dieta Mima-Digiuno ha come obiettivo principale la rigenerazione cellulare.

L’ULTIMA – fase prevede una riduzione parziale dei carboidrati, permettendo così a ormoni come il Glucagone di andare ad agire sulla massa grassa, degradandola e riducendola ulteriormente.