POZZUOLI – Nella giornata di ieri l’Asl Na2 Nord ha pubblicato un report sulla situazione dell’epidemia nel comprensorio di competenza, che almeno per i Comuni flegrei non sembra corrispondere ai dati forniti dai singoli enti. Relativamente a Pozzuoli, ad esempio, secondo l’azienda sanitaria, al 12 Gennaio vi sarebbero 750 cittadini “attualmente positivi”. Questo dato, però, è molto lontano da quello fornito dal Sindaco Figliolia sulla sua pagina Facebook, che è pari a 1.501. Praticamente il doppio. Per Quarto la situazione è simile. Secondo l’Asl i positivi sono 485 mentre per il Sindaco Sabino sarebbero 742 (sempre al 12 Gennaio). A Monte di Procida il Sindaco Pugliese riporta, al 13 gennaio, 43 casi attualmente positivi (e 4 guariti), mentre per l’Asl sono 71 al 12 gennaio. Numeri più vicini tra loro per Giugliano: al 12 gennaio secondo l’Asl i positivi sono 529 mentre il dato riportato dal Sindaco Pirozzi è pari a 519, ma al 9 gennaio. Per quanto riguarda Bacoli, l’Asl rileva 172 casi, ma il primo cittadino Della Ragione da diverso tempo non comunica più i dati. Discrepanze davvero molto strane visto che i dati forniti dai Comuni arrivano direttamente dall’Azienda Sanitaria. In attesa di chiarimenti, si può ipotizzare che nei conteggi si tenga conto in un caso (Asl) dei soli residenti e nell’altro (Comuni) anche dei domiciliati.

I DATI DELL’ASL – Secondo i numeri forniti dall’Azienda sanitaria, nel comprensorio di pertinenza, il Comune di Casoria sarebbe al primo posto con 1.017 casi attualmente positivi, seguita da Casalnuovo (839), Afragola (783), Acerra (756) e Pozzuoli con 754. Ottava è Giugliano con 529, nona Quarto con 485, diciassettesima Bacoli con 172 e ventiquattresima Monte di Procida con 71. Se invece si facesse ricorso ai numeri forniti dai Sindaci, la situazione cambierebbe notevolmente e Pozzuoli risulterebbe il Comune con più casi attualmente positivi (1.501), un dato che porterebbe la città ai primi posti dell’intera città Metropolitana.