di Angelo Greco

Il giovane D'Auria può essere un'ara in più peri granata

POZZUOLI – La sconfitta esterna con il San Severo è stato uno stop duro da digerire per i granata di Enzo Potenza, che al terzo stop consecutivo vedono complicarsi la classifica, che dopo la striscia dei 10 risultati utili consecutivi ottenuta dall’insediamento in panchina del tecnico napoletano iniziava a sorridere ai “diavoli rossi”. Eppure la sconfitta di Lucera ha avuto i suoi spunti positivi, non solo la prestazione, con i granata che hanno dominato per lunghi tratti la gara ma anche il primo gol in maglia granata di Nello D’Auria.

 

NELLO D’AURIA – «Sono felice per il gol siglato, non certo per la mancata vittoria che avremmo pienamente meritato – esordisce così Nello D’Auria al suo primo gol in maglia granata – la rete la dedico a mio padre che purtroppo non ho mai conosciuto essendo lui scomparso prima della mia nascita, ma so che da allsù mi veglia e mi protegge. Sono arrivato a Pozzuoli assieme a mister Potenza con il quale mi allenavo con i disoccupati, sono un attaccante esterno che ama fare anche la seconda punta spero che questa rete possa essere il mio trampolino di lancio, per il mio bene e quello della squadra. Appena il mister lo riterrà opportuno sarò pronto a farmi valere ancora – un pensiero in vista di domenica – ora ci attendono due gare fondamentali che vogliamo assolutamente vincere»

 

SI GIOCA DOMENICA – Domenica a Pozzuoli arriva il Francavilla in Sinni, una gara da vincere per ripartire e ricucire il gap che si è formato con le avversarie che precedono i granata. Per una volta mister Potenza non avrà problemi di squalificati infatti, nessun calciatore questa settimana è stato appiedato dal giudice sportivo, da valutare le condizioni di Imbriaco e Pignalosa che hanno saltato la sfida in terra pugliese.