sgombero 1BACOLI – Acquisito il terzo bene confiscato alla camorra in terra bacolese. A decine le forze dell’ordine impegnate sin dalle prime ore del mattino per sgomberare una villetta sita in via Silio Italico. Le operazioni sono state coordinate dal Capitano Elio Norino, Comandante della Compagnia di Pozzuoli. Presenti sul posto, oltre ai militari del nucleo operativo e del battaglione, anche gli agenti di Polizia Municipale, i Vigili del Fuoco e due ambulanze per seguire le attività legate alla presa di possesso dell’immobile. Il bene, da oggi ufficialmente vessillo della vittoria dello Stato sulla malavita organizzata era stato già sequestrato nel 2004 all’allora braccio destro del boss Rosario Pariante.

sgombero 3IL COMUNE ACQUISISCE IL BENE – Una giornata storica per il Comune flegreo che vede finalmente concretizzarsi la destinazione all’Ente del fabbricato (confiscato in primo grado nel 2004 e definitivamente sottratto al clan nel 2010), attraverso l’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata. Un atto che fa seguito alla Delibera di Consiglio Comunale numero 66 del 15 dicembre scorso, con cui il consesso civico manifestava l’interesse all’acquisizione del bene a patrimonio comunale. Operai del Comune e tecnici hanno poi provveduto al distacco delle utenze, sempre sotto la supervisione delle forze dell’ordine. Gli occupanti hanno lasciato volontariamente l’immobile.

sgombero 4INSULTI A UNA GIORNALISTA – Momenti di tensione si sono verificati all’esterno del cortile che conduce all’immobile, quando alcune persone vicine alla famiglia dei proprietari hanno raggiunto, insultato ed aggredito verbalmente una giornalista, intimandole di non avvicinarsi all’abitazione. L’intervento dei “caschi bianchi” ha riportato la calma.