casina2BACOLI – Luci accese nel week-end tra domani (sabato 28) e dopodomani (domenica 29 maggio) alla Sala Ostrichina del Parco Vanvitelliano del Fusaro. In scena, a partire dalle ore 19, l’esilarante spettacolo “Una sera a…”, tratto da “Una sera a Sorrento” di Ivan Sergeevic Turgenev e prodotto da In Due teatro. Protagonisti saranno Rosaria De Cicco ed Ernesto Lama nei panni di una piacente Contessa e del suo accompagnatore, con la partecipazione di Lello Giulivo che interpreta più personaggi.

spettacolo 2LA TRAMA – Turgenev, convinto del futuro europeistico della madre Russia, un giorno si è divertito a scrivere una breve pochade ambientata in Italia, che racconta in maniera ironica e anche un po’ critica vizi e virtù dei tanti nobili incontrati durante i suoi viaggi. Tra equivoci, intrighi e lieto fine, si assiste al viaggio un po’ debosciato di una piacente nobildonna e del suo fidato amico, innamorato da sempre di lei. Con loro ci sono una fanciulla, nipote della Contessa e uno strano cicisbeo, prima attratto dalle ricchezze della donna e poi arreso all’amore per la giovane nipote. La storia è ambientata in un grande albergo di Sorrento, animata dalla musica e dalle incursioni di Lello Giulivo, che tra velocissimi cambi di costume ricopre diversi ruoli: il factotum, il facchino, il liftman, il cameriere, il posteggiatore e una vecchia fiamma.

ALTRI PERSONAGGI – In scena anche: Manuela Cervone, Gennaro Monti, Nicola D’Ortona, Antonello Guetta al mandolino e i ballerini Francesca Lastella e Flavio Quisisana. La riduzione e la revisione del testo sono a cura di Bruno Garofalo e Gennaro Monti. Costumi Mariagrazia Nicotra, coreografie Francesca Lastella, video immagini Claudio Garofalo, Scene e Regia Bruno Garofalo.

spettacolo 1LO SPETTACOLO – Lo spettacolo, che ha il patrocinio del Comune Bacoli, è stato rappresentato solo alla fine dell’Ottocento a Mosca dopo la morte dell’autore e nel ‘90 al Festival Internazionale di Sorrento, con interpreti Ilaria Occhini e Paolo Graziosi per la regia di Piero Maccarinelli. Il progetto è finanziato con i fondi della Comunità europea attraverso la Regione Campania. «Ho accettato di abbracciare questo progetto – commenta Giulivo – perché amo profondamente Turgenev e da anni lavoro con Garofalo, che mi ha chiamato a recitare con bravi attori nonché amici». «Un lavoro che mi affascina e a cui tengo molto – spiega De Cicco – perché parla di stranieri in visita nella mia amata Napoli». «Sono molto soddisfatto di questo lavoro teatrale – dice Lama – è stato messo insieme un gruppo davvero eccezionale». Lo speciale tour di “Una sera a…” si concluderà il 18 giugno a Napoli, alle 18, nel Teatrino di corte di Palazzo Reale, con la collaborazione della Soprintendenza delle belle arti di Napoli.

(comunicato stampa)