CAMPI FLEGREI – Non si placa la polemica sulla sospensione del servizio su gomma “Archeobus” annunciata dal responsabile EAV, Mariano Vignola. In una nota facebook di ieri, il Sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, si è mostrato molto contrariato dichiarando: «Io, con il commissario di Bacoli, Francesco Tarricone, con il sindaco di Monte di Procida, Giuseppe Pugliese, abbiamo sottoscritto con il presidente dell’EAV, Umberto De Gregorio, poco più di un mese fa l’accordo per la nascita di questo servizio. E nessuno ha specificato che per l’Archeobus sarebbe stata sacrificata una linea ordinaria, come quella che collega Miseno a Cuma. Da amministratore so bene quanto sia importante garantire i servizi minimi ai cittadini. Sinceramente mi sembra di essere al centro di una messinscena offensiva nei confronti di tutta la comunità flegrea.»

LA REPLICA DI DE GREGORIO – Non si è fatta attendere la caustica replica del Presidente EAV, Umberto De Gregorio, che sul suo account facebook stamattina scrive: «L’archeobus era stato condiviso con i sindaci di Bacoli, Pozzuoli e Monte di Procida. Era stato chiarito dal primo momento che non avevamo bus ed uomini per poter incrementare i servizi e che quindi la nuova linea avrebbe sostituito quella attiva sulla tratta Miseno- Bacoli e Miseno- Fusaro. Il commissario prefettizio del Comune di Bacoli ha sostenuto l’accordo preso precedentemente dal Sindaco in carica. Poi, sollecitato dalla popolazione, ci ha chiesto di ripristinare le tratte sospese. E quindi siamo costretti a sospendere il nuovo servizio Archeobus. Ma lo “sospendiamo” (non annulliamo), visto anche il non eccessivo successo in termini di passeggeri registrato in questi primi mesi, per rilanciarlo insieme in modo condiviso. E a conclusione della nota, l’affondo al Sindaco: «Non capisco quindi le parole polemiche del Sindaco Figliolia. Non abbiamo nascosto nulla, forse è stato lui poco attento. A Settembre ci incontreremo e studieremo insieme il da farsi.»