BACOLI – Successo per la manifestazione finale del Pon in rete “Tratti dall’Oblio: [email protected] nel tempo e nei luoghi dei Campi Flegrei”. L’iniziativa, promossa dall’Istituto Comprensivo 2° Plinio il Vecchio-Gramsci di Bacoli, guidato dal dirigente scolastico Marco Wolfler Calvo, ha visto la partecipazione di tutti. Il modulo “Bacoli, le mie radici” è un percorso di studi di alto valore formativo che ha visto, infatti, il coinvolgimento di alunni, genitori, operatori del Comune di Bacoli, esperti in archeologia, professionisti, scrittori ed artisti locali, anziani del  paese come testimoni del passato, ristoratori e commercianti di Bacoli.

IL PROGETTO – Tante forze unite che hanno lavorato in sinergia per aiutare i bambini, piccoli futuri cittadini, a ripercorrere la storia del loro paese per riscoprire le proprie radici e la propria identità socio-culturale e  per imparare ad amare, tutelare, valorizzare e diffondere l’enorme patrimonio culturale, artistico, folcloristico, archeologico, paesaggistico che Bacoli custodisce. Tutto attraverso l’utilizzo di metodologie attive e innovative, per offrire ad ogni bambino l’opportunità di esprimere le proprie conoscenze,emozioni e competenze attraverso il codice espressivo a lui più congeniale. Un’azione progettuale che ha coinvolto cittadini di tutte le età, esaltando anche il ruolo genitoriale. A fine evento, infatti, è stato attuato un ribaltamento dei ruoli: i genitori sulla scena ed i bambini spettatori. Un modo per dialogare, raccontarsi e crescere insieme quello messo in campo dall’Istituto comprensivo 2° Plinio il Vecchio-Gramsci di Bacoli.