L'inaugurazione della prima casa dell'acqua
L’inaugurazione della prima casa dell’acqua

POZZUOLI- Taglio del nastro per la prima “Casa dell’Acqua” nel Comune di Pozzuoli. Questa mattina, al Rione Toiano in via Cicerone, è stato inaugurato il primo impianto di erogazione di acqua naturale e gassata proveniente dall’acquedotto comunale alla presenza del primo cittadino di Pozzuoli Vincenzo Figliolia, l’Assessore all’ambiente Franco Cammino ed i referenti della società responsabile della gestione dell’impianto, Acquatec.

L’ACQUA- Filtrata e depurata costerà 5 centesimi al litro e sarà possibile acquistarla, prelevandola possibilmente con bottiglie di vetro, sia con monete, a partire da 10 centesimi, sia con una scheda al costo di 10euro, con 7euro per acquistare l’acqua. «Abbiamo dei filtri a carboni attivi per eliminare aromi, odori, sapori e cloro» ha spiegato Fabio Dantuono, direttore tecnico dell’Arcotec.

GLI OBIETTIVI- «E’ un’acqua depurata, controllata, garantita al 100% – ha dichiarato Franco Cammino, assessore all’ambiente – questo ci da la possibilità di eliminare tonnellate di bottiglie sul territorio e la garanzia di migliorare l’atmosfera. L’obiettivo è proteggere il territorio». Al primo cittadino di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, il taglio del nastro e della torta «questo è un segnale importante, sono tanti piccoli passi, ma bisogna pianificare e programmare gli investimenti».

QUATTRO CASE DELL’ACQUA- L’impianto inaugurato questa mattina è solo il primo dei quattro previsti in città. Seguiranno quelli di Monterusciello, una in via Modigliani e una in via Italo Svevo, per la fine di gennaio. Per ultima quella di Pozzuoli in via Vecchia delle Vigne.