polizia-1AFRAGOLA – Ieri sera, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Afragola, hanno arrestato il 47enne di Caivano Michele Leodato, il figlio 21enne Aniello ed il 37enne di Gricignano di Aversa Francesco Carusone, in quanto ritenuti responsabili di trasporto e detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio. I tre erano da tempo seguiti dai poliziotti di Afragola in quanto sospettati di aver organizzato una redditizia attività di spaccio tanto a Caivano quanto a Gricignano di Aversa.

LA DROGA – Ieri, verso le 20, dopo un lungo appostamento, i poliziotti li hanno sorpresi mentre si preparavano ad organizzare la vendita a Gricignano. Il figlio era su un’autovettura ed il padre con Carusone erano a bordo di un’altra poco distante. Entrambe sono state quindi fermate e subito perquisite. Sulla seconda sono stati rinvenuti, nascosti nel vano portabottiglie del cruscotto, due involucri contenenti circa 26 grammi di cocaina. Addosso a Michele Leodato sono stati inoltre rinvenuti 1.300 euro, mentre indosso al figlio Aniello altri 350. Tutto il denaro, come la sostanza stupefacente sono stati posti sotto sequestro.

LA PERQUISIZIONE – Successivamente è stata eseguita una perquisizione domiciliare presso l’abitazione della famiglia Leodato a Caivano nel corso della quale i poliziotti di Afragola hanno rinvenuto e sequestrato 4 cellulari e numerose schede telefoniche. Michele ed Aniello Leodato, già noti per i loro precedenti di polizia e Francesco Carusone sono stati pertanto arrestati e subito associati alla Casa Circondariale di Napoli – Poggioreale.