Uno degli elettrotreni della Sepsa

CUMANA – Dopo la nostra anticipazione sul dimezzamento  delle corse della Sepsa, durante la giornata di ieri il call center dell’azienda di trasporti è stato preso d’assalto da centinaia di telefonate. Dall’altra parte, dopo le prime smentite, è arrivata in serata la conferma a quanto da noi annunciato.  Pertanto, da oggi 27 aprile i treni sulla tratta Montesanto-Torregaveta della linea Cumana passeranno da una cadenza di 20 minuti a quella di 40. Il motivo del dimezzamento delle corse è la mancanza di elettrotreni funzionanti. Le partenza da Montesanto inizieranno alle 5:41 e termineranno alle 21:41, mentre da Torregaveta si alle 5:40 e si finisce alle 21:40.

IL CALL CENTER SMENTIVA – Per tutto il pomeriggio di ieri, dicevamo, il call center della Sepsa, preso d’assalto dagli utenti che chiedevano spiegazioni, ha tenuto a smentire l’indiscrezione del taglio delle corse. Gli operatori affermavano che ufficialmente l’orario non sarebbe cambiato ma la direzione non garantiva più gli orari a causa della mancanza degli elettrotreni. In pratica ciò che stava già accadendo da qualche settimana, salvo poi essere smentiti qualche ora dopo. Proprio ad una nostra chiara domanda una operatrice affermava quasi stizzita «Il taglio delle corse è una bufala, ci sono dei problemi che non garantiscano il rispetto degli orari ma non ci sarà nessun cambiamento nella cadenza delle corse», questo ben racconta lo stato di incertezza e confusione che regna ultimamente in Sepsa.

FORTI DISAGI – Da oggi quindi sarà ancora più complesso quindi dai Campi Flegrei raggiungere Napoli, L’utenza è attesa da lunghissime attese e da treni sovraffolati. Basti pensare che chi deve raggiungere Napoli tra le 8:30 3 le 9 (lavoratori e studenti) del mattino è costretto a prendere il treno che parte alle 7:40 da Torregaveta, treno che si preannuncia un treno a densissima frequentazione. Proprio la calca sul treno e alle stazioni potrebbe ancor di più causare stop e ritardi. Inoltre la notizia presa d’improvviso e non divulgata adeguatamente farà si che ci vorranno giorni prima che tutti gli utenti si abitueranno al nuovo orario.

ABBONATI – Resta aperto un altro capitolo, quello degli abbonati, chi ha sottoscritto un abbonamento annuale ad esempio lo ha fatto in base agli orari che soddisfacevano le proprie esigenze, ed ora potrebbe trovarsi nelle condizioni di trovare soluzioni alternative. Per gli abitanti di Arcofelice, Lucrino, Baia fino a Torregaveta la Cumana è l’unico mezzo per raggiungere Montesanto e una cadenza così sporadica crea dei disagi notevoli. Nella nota diramata dalla Sepsa non è specificato se il dimezzamento delle corse sarà temporaneo o meno, ma si limitano a chiarire che il disagio non è per cause imputabili ne alla aziende ne tanto meno ai dipendenti.

ANGELO GRECO