BARANO D’ISCHIA – I Carabinieri della Stazione di Barano d’Ischia hanno dato esecuzione a un’Ordinanza di Custodia Cautelare ai domiciliari emessa dal GIP di Napoli violenza sessuale e atti osceni a carico di S. K., bengalese, 30enne, residente a Barano. Il provvedimento cautelare trae origine dalla denuncia di 2 minorenni del 2001 e 2003. Le ragazze avevano denunciato di aver subito tentativi di palpeggiamento e che il 30enne aveva praticato atti di autoerotismo a una fermata di bus in Barano richiamando i nomi delle giovani vittime.