Il Rione Terra di Pozzuoli

Entro fine ottobre dovrà risolversi l’annosa storia del Rione Terra. Quattro mesi soltanto per avere lo sblocco dei fondi per l’antica rocca di Pozzuoli, dopodiché senza il nuovo input ai lavori per gli oltre 100 dipendenti sarà disoccupazione. Ad ottobre scadrà l’ultimo rinnovo della cassa integrazione, quindi o si ritorna al lavoro entro quella data o sarà disoccupazione. Si fanno frenetici in questi giorni i colloqui tra i lavoratori del Consorzio FiPa (Fiore- Pacifico) e le istituzioni. Finalmente per loro c’è un interlocutore, è il neo sindaco di Pozzuoli Agostino Magliulo, che sembra aver preso a cuore la vicenda.

SOLDI IN ARRIVO? – Una prima rassicurazione sarebbe che gli 8-9 milioni di euro, paventati ma mai arrivati, ci siano realmente. E che a breve dovrebbero essere sbloccati. Questi servirebbero per ricostruire la parte finale del Duomo, ritenuta “propedeutica” per il Rione Terra. Ma comunque non basteranno questi soldi a risolvere i problemi. Ciò che chiedono i  lavoratori è che il cantiere non si fermi e che vangano completati tutti i lotti.

Il sindaco Agostino Magliulo

PRIMA IL VESCOVO, ORA IL SINDACO – Dopo aver incontrato il Vescovo della Diocesi di Pozzuoli Monsignor Gennaro Pascarella, una delegazione di lavoratori e sindacalisti ha incontrato, questa mattina, il neo sindaco Magliulo che, ancora orfano di giunta, ha voluto ugualmente sentire le parti e i lavoratori. Al cospetto del Sindaco c’erano presenti, per gli operai, Luigi Napolano della Filca-Cisl, Ciro Giustiniani, per la Fillea-Cgil e Valerio Medici di Feneal-Uil. I tre erano accompagnati dalle rappresentanze sindacali unitarie. È stato Luigi Napolano della UIL fare chiarezza sull’incontro durato poco più di un’ora

Gli operai in attesa dell'incontro con il sindaco Magliulo

MAGLIULO ASSICURA UN TAVOLO DI TRATTATIVE – ” Tra qualche giorno i lavori si fermeranno del tutto e noi stiamo spingendo il sindaco affinché si organizzi un tavolo regionale sulla riprogrammazione dei fondi. Il sindaco – continua Luigi Napolano – ci ha assicurato che entro quindici giorni ci sarà l’incontro richiesto” , ora non resta che aspettare questi fatidici quindici giorni. Da questo incontro dovranno scaturire i tempi che la Regione si prenderà per erogare nuovi fondi, senza i quali non sarà possibile andare avanti. Sarebbe stato molto interessante saper cosa ne ne pensava il neo Sindaco Magliulo a riguardo.

NO ALLA STAMPA –  Ma non ci è stato possibile annotare nulla sui nostri taccuini. Infatti prima non ci è stato possibile assistere alla riunione e poi si è negato ad un confronto con la stampa. “il Sindaco invierà un comunicato nel pomeriggio”  ha fatto sapere, attraverso le delegazioni sindacali. Sono momenti cruciali questi, sia per il destino dei lavoratori ma anche per la rinascita della città di Pozzuoli che passa inevitabilmente per il restauro definitivo dell’antica rocca. E su questo Sindaco, Giunta e tutto il Consiglio Comunale si giocheranno molto.

ANGELO GRECO
[email protected]