QUARTO – Un uomo di 36 anni è stato sottoposto a Trattamento sanitario obbligatorio (Tso) dopo essere andato in escandescenza, minacciando di far saltare in aria l’appartamento nel quale vive con i genitori. Sul posto sono immediatamente giunti carabinieri, municipale, due ambulanze e vigili del fuoco.

INTERVENTO DELICATO – Sono stati questi ultimi a sfondare la porta di casa, non prima di aver applicato il protocollo previsto in casi del genere, con lo stop all’erogazione di gas ed energia elettrica. E’ avvenuto a corso Italia, in un parco privato, intorno alle 13. Non è stato facile per carabinieri, caschi bianchi e sanitari riportare alla calma l’uomo, da tempo affetto da problemi psichici. In ospedale è stato poi trasportato lo stesso 36enne e i genitori. Prima dell’arrivo dei soccorsi, l’uomo si era più volte reso protagonista di atti di autolesionismo, procurandosi ferite alla fronte.